Cittadella del Pane in casa confiscata

SAN SEBASTIANO AL VESUVIO (NAPOLI), 24 GEN - Una Cittadella del Pane e della Legalità in un immobile confiscato al clan di camorra: è un progetto promosso dall'amministrazione comunale di San Sebastiano al Vesuvio (Napoli) con l'obiettivo di avviare i giovani a percorsi di formazione nell'arte della panificazione e di sviluppare itinerari artigianali ed enogastronomici che richiamino turisti e residenti dei comuni vicini. Sede deputata ad ospitare il progetto è la villa confiscata al clan Vollaro, circondata da un vasto appezzamento di terreno, per la cui riqualificazione e riuso il Comune ha chiesto un finanziamento di un milione e 500 mila euro alla Regione Campania. Lì, nell'edificio in viale degli Ulivi che si affaccia su via Libertà e che si sviluppa su quattro livelli, giovani studenti o aspiranti panificatori saranno impegnati a valorizzare la specialità autoctona: il pane di San Sebastiano al Vesuvio.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Salerno Notizie
  2. Irpinia news
  3. Gazzetta di Salerno
  4. Gazzetta di Salerno
  5. Gazzetta di Salerno

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Pontecagnano Faiano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...

    */